I cani, che esseri meravigliosi!

Come tutti gli animali da compagnia meritano il nostro amore e il nostro rispetto in quanto sono a tutti gli effetti parte integrante della famiglia.

Sono in assoluto gli animali che danno un amore incondizionato, senza mai pretendere nulla in cambio.

Proprio per questo dovremmo, anzi dobbiamo, evitare di comportarci in maniera poco adeguata nei loro confronti.

Nel 1979 il Council for the Welfare of Production Animals ha creato una vera e propria Dichiarazione Universale dei Diritti degli Animali, nella quale vengono spiegate le 5 libertà degli animali.

Ma quali sono queste libertà?

  • Libertà dalla sete e dalla fame: tutti gli animali devono avere a loro disposizione cibo e acqua sufficienti ad una sana nutrizione.
  • Libertà dai disagi fisici: come noi, anche loro hanno bisogno di un ambiente adatto alle loro esigenze dove poter vivere in tutta serenità.
  • Libertà da dolore e malattie: gli animali hanno diritto a visite e cure adeguate, in particolar modo quando sono ammalati o feriti.
  • Libertà di esprimersi: anche loro, in base alla loro specie, hanno tutto il diritto di comportarsi ed esprimersi liberamente.
  • Libertà da paura e angoscia: gli animali non devono essere messi in condizioni di sofferenza fisica e mentale.

    Oltre però a questi diritti ci sono alcuni comportamenti da non attuare verso il proprio pelosetto, per assicurargli così una vita felice e serena, dandogli tutto l’amore possibile.

Ecco quindi 5 cose da non fare mai al tuo cane.

  • Rimproverarlo molte ore dopo il suo comportamento sbagliato

Se il tuo cane, che sia cucciolo o adulto, fa una marachella rimproverarlo molte ore dopo non servirà a nulla. Anzi provocherà in lui stress e ansia poichè nella sua testa non troverà il motivo per cui tu lo stai rimproverando.

Tieni anche presente che molti problemi comportamentali del cane sono dovuti ad abusi fisici e psichici subìti nel tempo. Ecco perchè devi rispondere alla sua mancanza in modo tempestivo ma amorevole al tempo stesso.

  • Abbandonare o chiudere il cane in spazi non idonei

L’abbandono è un reato che purtroppo ancora si compie. È un atto crudele ed indegno verso il nostro animale.

Anche rinchiudere il cane in gabbie o stanze è un comportamento assolutamente sbagliato nei suoi confronti.

Anche loro hanno bisogno di spazio per muoversi e per giocare liberamente, anche quando lo lasciamo a casa da solo.

  • Punire il cane con atti fisici e violenti

Come è già stato dimostrato la punizione fisica non è utile a nessuno anzi è controproducente in quanto genera altro stress e aggressività nel cane. Punire il cane in modo eccessivo spaventerà il cane portandolo così a tenere un atteggiamento di difesa verso gli umani e verso gli altri cani.

  • Umanizzarlo

Non dimenticarti che il nostro cane è pur sempre un animale e in quanto tale deve mantenere il suo comportamento naturale.

Deve essere libero di esprimersi secondo natura e quindi non ci dobbiamo aspettare da parte sua una risposta e un comportamento “da umano”.

  • Privarlo della vita sociale

Anche il nostro cane, come noi, soffre se non fa vita sociale. Non farlo socializzare con gli altri cani è sbagliato poiché in lui si instaureranno paura e timore verso i suoi simili sfociando poi in aggressività verso gli altri cani e gli altri esseri umani.

Quindi è consigliabile abituare il nostro cane ai contatti sociali fin da cucciolo.

Condividi su